FIX: Avvio protetto non supportato o non disponibile (risolto)

FIX: Avvio protetto non supportato o non disponibile (risolto)

Se provi a installare Windows 11 e non ci riesci perché Secure Boot non è supportato o non è disponibile, continua a leggere di seguito. Microsoft, a partire da Windows 8, supporta una nuova funzionalità di sicurezza chiamata Secure Boot. L'avvio protetto è disponibile su quasi tutti i computer moderni ed è integrato nell'UEFI(Unified Extensible Firmware Interface), per evitare che il malware prenda il controllo del computer durante il processo di avvio.

Windows 7, Vista e XP funzionavano in modalità di avvio Legacy (nota anche come modalità 'CSM'), che utilizza la tabella delle partizioni MBR (Master Boot Record).

Windows 8, 8.1 e 10 sono progettati per funzionare anche in modalità di avvio UEFI, che utilizza la GUID Partition Table (GPT), al fine di sfruttare le funzionalità avanzate offerte dall'UEFI, come la funzione di sicurezza 'Secure Boot'.



Microsoft ha reso l'avvio protetto un prerequisito per gli utenti che desiderano eseguire l'aggiornamento a Windows 11. Pertanto, se viene visualizzato l'errore 'Avvio protetto non supportato' o 'Avvio protetto non disponibile', probabilmente si sta verificando una delle seguenti condizioni:

    1. Il computer è impostato sulla modalità di avvio UEFI ma Secure Boot è OFF (disabilitato).
    2. Il computer è impostato sulla modalità di avvio Legacy, che non supporta né l'avvio protetto né lo stile di partizione GPT.
    3. Il tuo computer non è compatibile con UEFI e Secure Boot.

In questo tutorial troverai istruzioni dettagliate per risolvere i seguenti problemi quando tenti di installare Windows 11:

  • L'avvio protetto non è supportato
  • L'avvio protetto non è disponibile
  • L'avvio protetto è disattivato

Come risolvere: avvio protetto non supportato o disattivato (disabilitato) e impossibile installare Windows 11.

Passaggio 1. Verificare lo stato di avvio protetto e modalità BIOS.
Per sapere se Secure Boot è attivato, disattivato o non supportato sul tuo dispositivo, segui le istruzioni seguenti:

uno. Premi Windows Immagine+ R tasti per aprire la casella di comando Esegui.
Due. Tipo msinfo32 e fare clic OK aprire Informazioni di sistema.

Avvio sicuro

3. Nella pagina Informazioni di sistema, controlla il Modalità BIOS e il Stato di avvio protetto.

Quattro. Ora, secondo il tuo caso, procedi come segue:

    CASO A:Se la Modalità BIOS è UEFI & il Stato di avvio di sicurezza è Spento , significa che la modalità di avvio del tuo PC è impostata su UEFI, ma il Avvio sicuro caratteristica è Disabilitato sul tuo sistema. In questo caso saltare a Parte 1 , per abilitare Secure Boot nelle impostazioni del firmware BIOS/UEFI.

FIX Secure Boot non supportato

    CASO B:Se la Modalità BIOS è Eredità e il Stato di avvio sicuro è Non supportato o Non disponibile , vai a passo 2 di seguito perché significa uno dei seguenti: *
    1. Il tuo computer supporta la modalità di avvio UEFI, ma è disabilitato perché è in esecuzione in modalità Legacy Boot, che non supporta Secure Boot e GPT, o…
    2. …il tuo computer non supporta la modalità di avvio UEFI e quindi non supporta l'avvio protetto (e TPM 2.0, necessario per l'installazione di Windows 11).

Immagine

Passaggio 2. Scopri se il tuo computer supporta UEFI.

A questo punto e prima di continuare ulteriormente, devi assicurarti che il tuo dispositivo supporti UEFI e Secure Boot eseguendo una delle seguenti operazioni:

  • Passare al sito Web di supporto del produttore del computer o della scheda madre e controllare le specifiche per vedere se supporta la modalità di avvio UEFI. Se sì, procedere a Parte 2 .
  • Verifica se la modalità di avvio UEFI è disponibile nelle impostazioni BIOS/UEFI. Fare quello:
    1. Spegni il tuo PC.
    2. Accendi il PC e premi immediatamente i tasti DEL o F2, F10, F12 per accedere alle impostazioni del firmware BIOS/UEFI. (Per dettagli più specifici su come accedere alle impostazioni del BIOS, visitare il sito Web di supporto del produttore del computer/scheda madre).
    3. Nelle impostazioni del BIOS, fai il check-in Opzioni di avvio se potete abilitare il Modalità di avvio UEFI o se puoi disabilitare il supporto Legacy . Se puoi, il tuo computer supporta UEFI. In questo caso uscire dalle impostazioni del BIOS senza salvare e procedi a Parte 2 . Se non è possibile, il computer/scheda madre non supporta UEFI e deve essere sostituito. *

* Nota:Il modo più sicuro per verificare se il tuo dispositivo supporta UEFI è dal sito Web del produttore. Soprattutto per gli utenti che desiderano aggiornare il proprio sistema a Windows 11 il computer deve supportare anche TPM versione 2.0.

Parte 1. Abilita l'avvio protetto in BIOS/UEFI.

Se il computer è in esecuzione in modalità di avvio UEFI ma l'avvio protetto è disabilitato/disattivato (caso A), procedere e attivare l'avvio protetto nelle impostazioni BIOS/UEFI, utilizzando uno dei seguenti metodi:

Metodo 1: modificare lo stato di avvio protetto nelle impostazioni UEFI/BIOS.

uno. Non appena si accende il PC, premere i tasti DEL o F2, F10, F12 per accedere alle impostazioni del firmware BIOS/UEFI. (Per dettagli più specifici su come accedere alle impostazioni del BIOS, visitare il sito Web di supporto del produttore del computer).

Due. Vai a Opzioni di sicurezza o a Opzioni di avvio & Cambiare il Avvio sicuro a Abilitato . *

* Nota:Se vuoi installare/aggiornare a Windows 11, devi abilitare anche il TPM nelle impostazioni del BIOS. Il TPM può essere chiamato (a seconda del produttore) come: Intel Platform Trusted Module, Intel TPM, Intel Platform Trust Technology, Intel PTT, Security Device, Security Device Support, TPM State, AMD fTPM switch, AMD PSP fTPM.

3. Salva ed esci dalle impostazioni del BIOS.

Metodo 2. Attiva Secure Boot nelle impostazioni del firmware UEFI da Windows RE.

Il secondo modo per accedere alle impostazioni BIOS/UEFI è utilizzare le opzioni di Windows Recovery Environment (WinRE):

uno. Tieni premuto il Spostare chiave e dal Potenza icona ImmagineSelezionare Ricomincia per avviare il sistema in Ambiente ripristino Windows (WinRE).

clip_image012

Due. Quindi seleziona Risoluzione dei problemi -> Opzioni avanzate -> Impostazioni del firmware UEFI e seleziona Ricomincia.

Abilita avvio sicuro

3. Passa a Configurazione di sistema scheda, seleziona Opzioni di avvio.

Immagine

Quattro. In Opzioni di avvio , Modificare Avvio sicuro e seleziona Abilitato. *

* Nota:Se non riesci a trovare l'opzione Secure Boot qui, vai al sito Web di supporto del produttore per assistenza. (Le impostazioni del firmware BIOS/UEFI variano a seconda dei produttori di computer differenti)

gestione del disco

5. Salva ed esci dalle impostazioni del BIOS.

6. Riavvia sul PC e aprire Informazioni di sistema (msinfo.exe), per verificare che l'avvio protetto sia attivo ora.

Parte 2. Converti DISK in GPT e abilita UEFI e Secure Boot.

Come accennato all'inizio di questo articolo, l'avvio protetto è supportato solo sui computer moderni in cui la modalità di avvio del computer è impostata su UEFI e la tabella delle partizioni è GPT.

Quindi, se la modalità di avvio del tuo computer è impostata su Legacy e la tabella delle partizioni è MBR (caso B), per abilitare l'avvio protetto, devi prima convertire lo schema della partizione da MBR a GPT, quindi passare dalla modalità di avvio Legacy all'avvio UEFI modalità.*

* Avvertimento: Prima di continuare con i passaggi seguenti, esegui il backup dei dati, per evitare la perdita di dati se qualcosa va storto, e assicurati che il tuo dispositivo supporti UEFI (consulta fare un passo- Due sopra).

Passaggio 1. Assicurati che lo stile di partizione corrente sia MBR.

Prima di convertire lo schema di partizione, assicurati innanzitutto che lo stile di partizione sul disco principale sia MBR e NON GPT.

uno. premi il finestre clip_image024+ R tasti per caricare il Correre la finestra di dialogo.
Due. Tipo diskmgmt.msc e premere Accedere.

Controlla lo stile della partizione

3. Fare clic con il pulsante destro del mouse l'unità con sistema operativo Windows e selezionare Proprietà .

Immagine

Quattro. Seleziona il Volumi scheda.

5. Ora guarda lo 'Stile partizione' e assicurati che lo sia Master Boot Record (MBR). *

* Nota:Se lo stile di partizione afferma Tabella delle partizioni GUID (GPT ), non è necessario procedere oltre. Basta seguire le istruzioni su Parte 1 sopraper abilitare l'avvio protetto nel BIOS.

Immagine

6. Dopo aver confermato che lo stile di partizione è 'MBR', procedere al passaggio 2 di seguito per convertire lo stile di partizione in GPT.

Passaggio 2. Converti lo stile di partizione MBR in GPT.

Windows Creator Update (1703) o successivo consente di convertire lo schema di partizione senza perdere dati. Microsoft ha progettato lo strumento MBR2GPT.exe per una facile conversione e conservazione dei dati. Tuttavia, è più sicuro convertire lo schema di partizione quando Windows è offline (non in esecuzione). Fare quello:

uno. Tieni premuto il Spostare chiave e dal Potenza icona converti mbr in gptSelezionare Ricomincia per avviare il sistema in Ambiente ripristino Windows (WinRE).

clip_image012

Due. Allora vai a Risoluzione dei problemi -> Opzioni avanzate -> Prompt dei comandi. (Se richiesto, scegli un account amministratore e digita la sua password per procedere).

Abilita UEFI e Proteggi nel BIOS

3. Digita il comando seguente per convertire il disco da MBR a GPT e premi Accedere:

  • mbr2gpt/convert

Immagine

Quattro. Al termine del processo, chiudere il prompt dei comandi e spegnimento il PC.
5. Procedi con il passaggio 3 di seguito.

Passaggio 3. Abilita UEFI e Secure Boot nelle impostazioni del firmware BIOS/UEFI.

Dopo aver convertito lo stile della partizione da MBR a GPT, il computer non sarà in grado di avviarsi normalmente fino a quando la modalità di avvio del PC non verrà modificata da Legacy a UEFI. Quindi, procedi come segue prima di avviare Windows.

uno. Non appena si accende il PC, premere i tasti DEL o F2, F10, F12 per accedere alle impostazioni del firmware BIOS/UEFI. (Per dettagli più specifici su come accedere alle impostazioni del BIOS, visitare il sito Web di supporto del produttore del computer).

Due. Passa a Configurazione di sistema scheda e seleziona Opzioni di avvio.

3. In Opzioni di avvio , applica le seguenti azioni:

un. Impostare il Supporto legacy a UEFI o Disabilitato (Questo abiliterà automaticamente UEFI)

b. Cambiare il Avvio sicuro a Abilitato. *

* Nota:Se non riesci a trovare l'opzione Secure Boot qui, vai al sito Web di supporto del produttore per assistenza. (Le impostazioni del firmware BIOS/UEFI variano a seconda dei produttori di computer differenti)

4. Salva ed esci dalle impostazioni del BIOS.

5. Avvia su Windows e controlla in Informazioni di sistema per essere sicuro che l'avvio sicuro sia SU . Noterai anche che la modalità BIOS è UEFI .

6. A questo punto puoi procedere con l'aggiornamento del tuo dispositivo a Windows 11, se questo era l'obiettivo che volevi raggiungere con queste modifiche.

Questo è tutto!

Stiamo assumendo